19 Novembre 2017

Pubblicazioni

Raffaello Cortina Editore 2001

Le Stagioni degli Dei di Henri Margaron
Le Stagioni degli Dei
Nei tempi lontani del mito e della tragedia l´assunzione di droghe appare una delle vie principali per accostarsi al divino.
Stordirsi con gli incensi, annegare nell´alcool, masticare strane erbe, spalmarsi di bizzarri unguenti, sorbire misteriose pozioni non sono che vari modi di celebrare "le stagioni degli dei". Nemmeno le religioni del monoteismo occidentale (ebraismo, cristianesimo e islam) hanno saputo far del tutto a meno di queste scorciatoie verso la comunione con la Divinità. Ma quale sostanza può venire davvero definita "droga"? E che ne è di un´esperienza del genere in un mondo "disincantato" dalla scienza, dalla tecnologia e dalla medicina che hanno inaugurato l´età moderna? Spariti gli dei antichi e celatosi anche il Dio onnipotente e misericordioso in qualche piega dello spazio-tempo einsteiniano, l´assunzione di droghe è dunque destinata a far parte del quadro della trasgressione e del crimine? Henri Margaron esplora il nodo del problema droga guardando insieme alla storia di una "nostalgia" di qualsiasi paradiso perduto e al futuro di politiche che affrontino la questione in un´ottica non (solo) proibizionistica.
Se sei un utente registrato inserisci username e password nel form sottostante e clicca su "autenticazione"
 
 
Se non sei un utente registrato, registrati adesso
Nickname




Segui la Pagina Facebook

Studio

Henri Margaron


Sito realizzato da www.rifranet.com